Il welfare d’accesso è uno strumento fondamentale per garantire ai cittadini informazioni e orientamento su come accedere al sistema dei servizi sociali e socio/sanitari che di questi dovranno farsi carico: questo consente una risposta immediata e unitaria ai bisogni delle persone.

CAPS - area welfare d'accesso

Segretariato sociale

C.A.P.S. gestisce in ATS con Consorzio Elpendu e Consorzio Meridia il servizio di Segretariato Sociale, attivo a Bari dal 2010 e a Barletta dal 2016. Lo sportello è nato con la finalità di informare gli utenti in modo preciso e dettagliato su tutti i servizi e risorse sociali presenti sul territorio, indicandone le modalità di accesso, migliorando la comunicazione tra cittadini e istituzioni.

Tutti i cittadini possono rivolgersi al Segretariato Sociale per ricevere consulenza, orientamento e ricevere informazioni complete sui servizi disponibili. Presso gli sportelli gli utenti troveranno personale competente e disponibile per offrire assistenza in:

  • Compilazione per la richiesta di contributi economici quali il Contributo Straordinario e il Minimo Vitale;
  • Accesso alle attività sportive e ricreative riservate ai minori, ai disabili e agli anziani;
  • Inserimento nei centri diurni;
  • Domanda di assistenza domiciliare per anziani;
  • Progetto affido anziani;

Il Segretariato Sociale si compone di 5 sportelli collocati in ogni Municipio e 2 sportelli presso la Ripartizione Servizi alla Persona.

Gli sportelli di Segretariato Sociale gestiti dalla Cooperativa CAPS sono:

  1. Sportello di S.S. presso Municipio 3 San Paolo – Stanic – Villaggio del Lavoratore – San Girolamo – Fesca.
  2. Sportello di S.S. presso la Ripartizione Servizi alla Persona – Ufficio Immigrazione.

Il servizio si avvale inoltre di un’unità itinerante, denominata “Segretariato Sociale On the Road”.

L’equipe è composta da Assistenti Sociali.

CAPS - area welfare d'accesso

P.I.S. - Pronto Intervento Sociale

Il Servizio di Pronto Intervento Sociale, grazie a un numero verde gratuito, offre dal 2009 assistenza alle persone che si trovano in gravi difficoltà e che necessitano un intervento immediato in quanto prive dei beni primari per sopravvivere. Il P.I.S. interviene in situazioni di emarginazione sociale garantendo un’azione tempestiva in favore di persone che si trovano sul territorio cittadino, residenti e non.

Il Pronto Intervento Sociale prevede le seguenti finalità immediate:

  • Garantire interventi immediati e accoglienza residenziale 24 ore su 24 e per 356 giorni all’anno;
  • Fornire assistenza psicosociale di base;
  • Avviare un percorso personalizzato per le persone accolte mirate ad abbassarne il grado di criticità nei tempi compatibili al servizio offerto;
  • Finalizzare il percorso svolto al superamento della fase di criticità attraverso l’inserimento in strutture specializzate o il rientro in famiglia;

Le attività del P.I.S. si distinguono in:

  • Servizio sociale immediato sul posto per chi ne fa richiesta motivata;
  • Attivazione e ricerca di risorse a disposizione dell’utente sia in ambito familiare, attraverso la ricerca tra parenti, amici o privati (rete informale) sia in ambito istituzionale tra i servizi territoriali (rete formale);
  • Interventi di servizio sociale professionale e interventi professionali dello psicologo che l’ente gestore ritiene fondamentali per l’utente tanto da renderli disponibili con risorse proprie e utili all’orientamento e al sostegno delle persone accolte nella chill house (il luogo in cui si è ottenuta la prima assistenza e accoglienza nei momenti di stress più elevato);
  • Attività di mediazione tra gli utenti e la rete informale e formale volte all’assistenza dello stesso;

L’equipe è composta da Assistenti Sociali, Operatori Sociali, Mediatori culturali, Educatori, Medici, Psicologi.

Il servizio è operativo sui seguenti territori:

  • Comune di Bari: Numero Verde 800.093470
  • Ambito 5 (Triggiano, Adelfia, Capurso, Cellamare, Valenzano): Numero Verde 800.755500
  • Ambito 10 (Modugno, Bitetto, Bitritto): Numero Verde 800.776661
CAPS - area welfare d'accesso

P.U.A. – Porta unica di accesso

Il servizio P.U.A. si occupa di garantire ai cittadini l’accesso alla rete dei servizi sociosanitari distrettuali e dei servizi sociali e si sviluppa in due fasi: la prima è quella di sportello, in cui un assistente sociale si occuperà di rispondere ai bisogni immediati e semplici del cittadino, orientandolo e fornendogli le informazioni di base oltre che garantendogli l’accompagnamento alla presa in carico; la seconda invece serve a mettere in relazione i vari soggetti coinvolti nella presa in carico dell’utente coinvolgendo i relativi servizi.

Gestito in ATS con i consorzi Elpendu e Meridia, la Porta unica di accesso è attiva nei comuni di Bari dal 2010 e a Barletta dal 2016 e risulta essere un servizio fondamentale per la semplificazione delle procedure, garantendo agli utenti una tempistica certa per la presa in carico e l’unicità del trattamento dei dati.

Il servizio P.U.A. agisce seguendo un protocollo operativo definito dall’Ambito territoriale e dalla Asl che prevede:

  • Accoglienza della richiesta inoltrata;
  • Gestione della prima istruttoria;
  • Decodifica del bisogno;
  • Indagine sociale di primo livello;
  • Attivazione dell’Unità di Valutazione Multidimensionale;

I Servizi della Porta unica di accesso sono rivolti essenzialmente a persone che necessitano di:

  • Inserimento in Case Protette (R.S.S.A.) per anziani e disabili;
  • Residenze Sanitarie Assistite (R.S.A.);
  • Strutture a ciclo residenziale per pazienti in carico al C.S.M.;
  • Centri diurni socio-riabilitativi per disabili;
  • Centri diurni Alzheimer;
  • Hospice;
  • Assistenza domiciliare integrata sanitaria e socio-sanitaria;
  • Assistenza domiciliare oncologica;

A seguito della creazione del Distretto Unico di Bari il cittadino può rivolgersi a qualunque sportello P.U.A., a prescindere dal quartiere di Bari in cui risiede.